Ciao!! Il 23 Marzo 2009 ho accettato Gesù come mio personale Salvatore ed il 04 ottobre 2009 mi sono battezzata. Sono cresciuta in una famiglia cattolica praticante, in particolare mia madre. Lei si è opposta fermamente sulla mia decisione tanto che, dopo tre anni di sopportazione, ho deciso di andare via di casa. Ho vissuto una vera e propria persecuzione!! Anche mio padre, mio fratello e mia sorella non condividono la mia scelta. Da piccola avevo una certa predisposizione x le cose di Dio!! Infatti, andavo a Messa regolarmente e mi affascinava guardare le immagini dei personaggi dei Vangeli. Ero una ragazza (sono) seria, tranquilla, con principi sani grazie all’educazione ricevuta. Al terzo anno delle superiori sono diventata amica di Valentina Natale che mi ha parlato anzi, di più il suo stile di vita, di Gesù e del piano di salvezza. Abbiamo frequentato anche il primo anno di università insieme ed è lì che abbiamo approfondito di più l’amicizia. A dire la verità, non capivo il suo agire e spesso l’ha deridevo. Dico sempre: 8 anni ci sono voluti con me!! Ho sempre avuto molti amici. Qualche volta sono uscita con lei ed i suoi amici, ma non era ancora giunto il tempo dell’arresa. Avevo 24 anni quando il fratello di mio padre morì a causa di un tumore. Ero molto legata a lui ed iniziai a chiedermi: “Può essere che la vita finisca così?” Quasi contemporaneamente, ebbi una breve relazione con un ragazzo che finì. Caddi in depressione. Mi sentivo triste e delusa e cercavo consolazione (non ricordo l’ordine) dal mio ex parroco (che poi evangelizzai), da un medico del Dipartimento di Salute Mentale (oggi non riesco a crederci) e da una psicologa (che pure evangelizzai), ma niente. Continuavo a stare male. Mi viene in mente quella donna che aveva speso tutti i suoi beni x essere guarita, poi incontra Gesù!! La svolta arriva un pomeriggio che telefono alla mia cara Valentina, dicendole: ” Vale non so più che fare!! Sto male, dimmi, che devo fare?” Lo Spirito Santo stava operando. Non ricordo cosa mi disse. Era estate ed iniziammo ad incontrarci, passeggiando in riva al mare, con le mie mille domande. Iniziavo a sentirmi libera. Fissai un incontro con Giovanni e Fiorella e, quando raccontai a Giovanni “le mie disgrazie”, lui mi raccontò la storia del ricco e del povero Lazzaro ed il verso che si trova in Giovanni 5:24: “In verità, in verità vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha vita eterna; e non viene in giudizio, ma è passato dalla morte alla vita”, mi toccarono profondamente. Il verso che si trova in Matteo 11:28 ” Venite a me voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi darò riposo, ecc.” fu una e vera e propria scoperta!!! Iniziai a sentire una grande pace. Cominciai a leggere Giovanni 1. La domenica mattina iniziai ad andare al culto, il venerdì allo studio biblico e, pian piano, lo Spirito Santo operava sempre più in me fino a quando al funerale di una neonata, figlia di credenti, mi sentii piena di Spirito Santo e dentro di me dissi circa:” Signore, voglio appartenerti!!” Quella notte dormii serena e felice!!! Era il 23 Marzo!! Ricordo che una sera andai in camera mia e tolsi tutti i quadri sacri perché avevo capito che erano idoli. Un peccato che Dio mi tolse dalla sera alla mattina fu il parlare con parolacce. Eh si, era il mio lessico quotidiano. Ad oggi, sono 11 anni che conosco personalmente Gesù e l’ho ringrazio x questo privilegio. Il mio desiderio è che tutta la mia famiglia riconosca Gesù come loro personale Salvatore.

Category
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2019 Chiesa Galed - Fabyweb

Seguici su: